Disfunzione sessuale

disfunzioni-sessuali

Per disfunzioni sessuali si intendono quei disturbi che ostacolano o impediscono il rapporto sessuale. Si distinguono in disturbi del desiderio sessuale, dell’eccitazione, dell’orgasmo e da dolore sessuale.

Fra le disfunzioni sessuali distinguiamo:

  • i disturbi del desiderio che si manifestano con una carenza persistente e ricorrente di desiderio di attività sessuale o con una vera e propria avversione per i contatti sessuali
  • i disturbi dell’eccitazione che si manifestano con una incapacità di raggiungere o mantenere l’eccitazione sessuale o l’erezione
  • i disturbi dell’orgasmo che si manifestano con ritardo o assenza di orgasmo dopo una fase di eccitazione normale sia nella donna che nell’uomo o eiaculazione a seguito di una minima stimolazione sessuale (eiaculazione precoce)
  • i disturbi da dolore sessuale che si manifestano con dolore genitale associato a rapporto sessuale sia nella donna che nell’uomo o vaginismo che consiste in uno spasmo involontario della muscolatura della vagina che interferisce con il rapporto sessuale.

Una persona soffre di disfunzione sessuale se vi è qualche ostacolo ricorrente che di fatto impedisce il pieno completamento del rapporto sessuale, fisico e psicologico.
Tutte le disfunzioni sessuali possono manifestarsi sin dall’inizio dell’attività sessuale o anche dopo un periodo di funzionamento sessuale normale.
Tutte le disfunzioni sessuali possono essere limitate a certe situazioni o ad uno specifico partner o essere presenti sempre indipendentemente dal tipo di stimolazione, partner o situazione.
Alquanto diffuso è il disturbo dell’orgasmo, con difficoltà o assenza del raggiungimento dell’orgasmo stesso, che può manifestarsi tanto nella donna, quanto nell’uomo (sebbene meno frequentemente).
Quest’ultimo disturbo, in molti casi, tende a non essere avvertito come un vero problema, soprattutto dalla donna, con un meccanismo psichico di marginalizzazione del problema. Nei maschi, invece, la difficoltà nel pieno compimento del rapporto sessuale crea una forte frustrazione e ansia di prestazione, poiché l’efficienza sessuale è uno degli elementi che concorrono, nella coscienza maschile, alla costruzione di una soddisfacente immagine di sé. Va da sé che la presenza dell’ansia di prestazione complica in maniera determinante la risoluzione spontanea del problema, consolidando e moltiplicando le esperienze di fallimento. Un disturbo che magari poteva essere solo occasionale, può così diventare ricorrente, richiedendo a questo punto l’intervento dello psicologo o dello psicoterapeuta.
Per quanto concerne le donne questo tipo di disturbi viene frequentemente diagnosticato dalla ginecologa.

Tutte le disfunzioni sessuali possono essere correlate puramente a fattori psicologici o possono concorrere nell’insorgenza e nel mantenimento anche condizioni di tipo medico (per esempio l’uso di sostanze, uso di alcuni farmaci, particolari condizioni cliniche).
Per quanto concerne i disturbi dell’eccitamento e del desiderio, Levine afferma che ci sono 3 elementi del desiderio sessuale che devono funzionare in sincronica affinché vi sia un adeguato desiderio ed eccitamento:

  • la pulsione che può essere condizionata da fattori fisici (per esempio ormoni, patologie, uso di farmaci ecc..);
  • l’associazione a fattori cognitivi o ideativi (per esempio proibizioni religiose, paura di malattie infettive);
  • la motivazione che è correlata a bisogni inconsci di relazione d’amore o di affetto.

Se questi elementi non sono in sincronia vi possono essere problemi di eccitamento e di orgasmo.
Da un punto di vista intrapsichico per quanto concerne i disturbi che implicano dolore vi può essere una correlazione con l’uso che viene fatto dai bambini del dolore ovvero come un mezzo per ottenere amore o la punizione per qualche comportamento sbagliato reale o immaginato (il dolore come mezzo per espiare una colpa). Quei bambini che si abituano all’uso di questo meccanismo possono poi divenire adulti che utilizzano il dolore per auto-punirsi o per tenere legati a sè gli oggetti d’amore.

Le disfunzioni sessuali sono condizioni che si ripetono più volte (ovvero non accadono occasionalmente una volta sola) pertanto causano notevole disagio e difficoltà interpersonali perchè rendono molto difficoltoso se non impossibile riuscire ad avere un rapporto sessuale soddisfacente.