Ipocondria

ipocondria

L’Ipocondria è un disturbo caratterizzato dalla credenza di soffrire di una malattia, in assenza di nessuna prova medica che possa confermarlo. Soffrire di Ipocondria si traduce in una costante preoccupazione rispetto al proprio stato di salute, rispetto all’idea di aver contratto una malattia grave o pericolosa che non è stata ancora diagnosticato. La preoccupazione provoca un’ansia significativa che perdura per mesi o più, anche se non vi è alcuna evidenza medica.
Pur precisando che provare ansia per la propria salute in alcuni casi è naturale, l’ipocondria ha un andamento cronico quindi invalidante e può causare problemi con il lavoro, le relazioni o in altre aree della vita di chi ne soffre.
Anche se l’ipocondria è una malattia a lungo termine, alcuni trattamenti come la consulenza specialistica  possono contribuire a risolvere il problema.

I sintomi dell’Ipocondria includono:

  • paura intensa di avere una grave malattia;
  • preoccuparsi costantemente di lievi segnali corporei come prova di soffrire di una malattia grave;
  • ripetere numerosi esami medici;
  • cambiare spesso parere medico;
  • parlare insistentemente di sintomi o malattie sospette con la famiglia e gli amici;
  • compiere serrate ricerche sanitarie;
  • controllare spesso il proprio corpo;
  • controllare spesso i segni vitali, come il battito cardiaco o la pressione sanguigna;
  • pensare di avere una malattia dopo aver letto o sentito parlare di questa.

Non tutti coloro che si preoccupano della propria salute soffrono di ipocondria.
Percepire sintomi corporei senza una precisa diagnosi medica può provocare ansia.  In alcuni casi, una seconda opinione è funzionale e salutare.
Tuttavia, al giorno d’oggi e’ diventato più facile cercare informazioni sulla salute su Internet ed avere facile accesso alle informazioni su ogni malattia possibile può avere come unico scopo l’aumento dell’ansia. Chiaramente, non si intende affermare che informarsi circa la propria salute si una cosa sbagliata, anzi riflette la cura di se stessi. Tuttavia, si può aver attraversato la linea dell’ipocondria, se siete consumati da l’idea di avere una grave malattia, nonostante le rassicurazioni mediche del caso.

Le cause dell’Ipocondria vanno ricercate in alcune esperienze legate allo stato di salute che possono portare a:

  • aumentare la sensibilità verso le sensazioni corporee;
  • interpretare in maniera errata i sintomi corporei;

entrambi gli elementi contribuiscono a far aumentare l’ansia e la costante preoccupazione rispetto a soffrire di una malattia, costringendo la persona che soffre del disturbo in un circolo vizioso di monitoraggio, preoccupazione ed ansia costanti.

Gli effetti dell’Ipocondria sulla vita delle persone possono essere particolarmente invalidanti, riguardando diverse sfere:
– lavorativa (lunghe assenza dal lavoro per esami o periodi di malattia);
– familiare (es. tensioni causate dalle frequenti richieste di essere accompagnati dal medico);
– sociale (es. riduzione delle relazioni a causa delle preoccupazioni);
della persona che ne soffre.